Home / Energo Logistic / Field Mobility: la strategia mobile first della logistica
field mobility e logistica

Field Mobility: la strategia mobile first della logistica

30/09/2020

Che cos’è, opportunità e vantaggi della Field Mobility per la logistica

L’innovazione mobile, con i suoi dispositivi evoluti, ergonomici ma anche polifunzionali che consentono di scambiare dati e informazioni in real time e in modalità always on, è alla base del concetto di Field Mobility, che significa non solo “mobilità sul campo” ma “valore oggettivo”.

Mai come oggi infatti l’accesso a dati e applicazioni in mobilità, grazie alle nuove tecnologie trasmissive e della comunicazione, si conferma un tassello fondamentale anche per chi si occupa della fornitura di servizi logistici.

Dal magazzino alla gestione delle flotte fino alle operazioni di consegna, l’evoluzione sensoristica e le tecnologie trasmissive unite a Internet of Things, Big Data, Intelligenza Artificiale, Cloud e Blockchain hanno semplificato notevolmente il lavoro degli operatori logistici.

In particolare l’impiego di tecnologie emergenti consente ovunque ci si trovi di leggere etichette barcode e tag RFID per riconoscere oggetti e persone, inoltrare mail, telefonare, scaricare manuali di montaggio e accedere al sistema degli ordini, del magazzino o a qualsiasi altro database centralizzato.
Infine le stampanti mobile di nuova generazione che si collegano in cloud permettono di risolvere anche l’ultimo miglio della transazione e della relazione, generando scontrini, etichette, ricevute, rapporti o qualsiasi altro tipo di supporto cartaceo necessario.

Logistica e trasporti: i campi di applicazione della Field Mobility

Il comparto della logistica e trasporti già da diversi anni è supportato dalla Field mobility soprattutto nelle operazioni di carico, scarico, stoccaggio delle merci e picking di magazzino.

Per supportare gli operatori logistici e consentirgli di lavorare a mani libere sono stati introdotti negli ultimi tempi, oltre ai classici palmari e tablet, anelli, guanti, cinture, visiere ed occhiali smart. Tutti wearable device che hanno permesso insieme ai lettori di radiofrequenza l’eliminazione della carta e una maggiore efficienza, correttezza, velocità e puntualità dei processi.

Mentre il presidio della catena di fornitura attraverso la geolocalizzazione della flotta si è rivelato fondamentale sia per garantire ai clienti i tempi di consegna prestabiliti, sia per il tracciamento delle spedizioni interno ed esterno tramite ad es. app per il consumatore, che per il rintracciamento dei singoli mezzi.

La Field Mobility consente quindi alle forze distribuite sul campo da un provider logistico di essere più produttive, più veloci nel raggiungere le loro destinazioni e di risolvere i problemi in real time.

We use cookies to ensure that we give you the best experience on our website. If you continue to use this site we will assume that you are happy with it. Ok