Home / Energo Logistic / Tracciabilità dei rifiuti: il Sistri entra nel SiNaMoLo

Tracciabilità dei rifiuti: il Sistri entra nel SiNaMoLo

13/09/2017

Nasce una nuova sigla per la logistica e l’autotrasporto: SiNaMoLo

Il nuovo strumento per l’ottimizzazione della logistica intermodale che raccoglierà anche dati sulla tracciabilità dei rifiuti è stato istituito con la Legge “Mercato e Concorrenza” 124 del 4 agosto 2017 (Commi 188-191). Il suo nome è SiNaMoLo ovvero Sistema Nazionale di Monitoraggio della Logistica.

Si tratta di unico database che non solo garantirà maggiore efficienza ma anche più sostenibilità in quanto sarà alimentato dal Sistri (Sistema di Controllo della Tracciabilità dei Rifiuti).

Cos’è il Sistri (Sistema di Controllo della Tracciabilità dei Rifiuti)?

Nato su iniziativa del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, per contrastare l’illegalità nel settore dei rifiuti pericolosi, il Sistri (Sistema di Controllo della Tracciabilità dei Rifiuti) ha consentito l’informatizzazione dei dati fino ad ora contenuti nei tre documenti cartacei necessari per la movimentazione dei rifiuti speciali:

Formulario di Identificazione dei Rifiuti (FIR), Registro di Carico e Scarico, Modello Unico di Dichiarazione Ambientale (MUD).

Uno strumento ottimale di controllo che ha permesso di gestire l’intero flusso informativo della movimentazione dei rifiuti speciali lungo tutta la filiera e rendere maggiormente visibili le entrate e le uscite degli autoveicoli nelle discariche.

Oltre al Sistema di Controllo della Tracciabilità dei Rifiuti alimenteranno il SiNaMoLo:

  • la Piattaforma Logistica Nazionale digitale (PLN);
  • il Sistema PMIS (Port Management Information System) delle capitanerie di porto;
  • i Sistemi PIL (Piattaforma Integrata della Logistica) e PIC (Piattaforma Integrata Circolazione) delle Ferrovie dello Stato italiane;
  • i PCS (Port Community System) delle autorità portuali;
  • il SIMPT (Sistema Informativo per il Monitoraggio e la Pianificazione dei Trasporti) del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti;
  • il Sistema Informativo dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli
  • le piattaforme logistiche territoriali.

L’attuazione del SiNaMoLo come previsto dalla legge avverrà entro un anno dalla sua entrata in vigore, ovvero, entro il 29 agosto 2018 con decreto del Ministro delle infrastrutture e dei trasporti, d’intesa con il Ministro dell’Economia e delle Finanze, sentita l’Agenzia per l’Italia digitale (AGID), saranno definite le modalità per la realizzazione di questo nuovo sistema.

Sicuramente i vantaggi derivanti da questo nuovo Sistema Nazionale di monitoraggio della logistica saranno molteplici in termini di legalità, prevenzione, trasparenza, efficienza, semplificazione normativa e modernizzazione.

 

Energo Logistic richiede di accettare i cookie per scopi legati a prestazioni, social media e annunci pubblicitari. I cookie di terze parti per social media e a scopo pubblicitario vengono utilizzati per offrire funzionalità social e annunci pubblicitari personalizzati. Per ulteriori dettagli clicca su "ulteriori informazioni" oppure visita "Privacy e Cookie" in fondo alla pagina Web. Accetti i cookie e l'elaborazione dei dati personali interessati? Ulteriori Informazioni Sì, Accetto