Home / Energo Logistic / Consumi 2021: gli italiani riscrivono i loro valori e sale la spesa per casa, digital, elettrodomestici ed e-commerce

Consumi 2021: gli italiani riscrivono i loro valori e sale la spesa per casa, digital, elettrodomestici ed e-commerce

I sondaggi Coop e Coop-Nomisma fotografano i consumi 2021 che saliranno del 4,9%. Nella wishlist degli italiani ci sono arredamento, grandi elettrodomestici, smartphone, computer e smart tv

I consumi 2021 secondo il nuovo Rapporto Coop ripartono da benessere, casa e digital. Dopo avere chiuso il 2020 con la peggiore contrazione dei consumi dal dopoguerra (-10% rispetto all’anno precedente) a causa delle ricadute della pandemia, nel 2021 è atteso un rimbalzo del 4,9%.

Nella nuova realtà del next normal le intenzioni di spesa sembrano però privilegiare alcune categorie di consumo e penalizzarne altre. E se la casa rimane uno dei caposaldi nel post-Covid, tutti gli intervistati ben disposti a spendere in tecnologia, arredamento, ristrutturazioni e grandi elettrodomestici, calano le spese per trasporti, abbigliamento, calzature e abbonamenti (per esempio alla pay tv).

Per quanto riguarda il cibo gli italiani, invece, continuano a prediligere lo “slow cooking” che li aiuta a spendere meno e a rispettare l’ambiente, oltre che a valorizzare produzione locale e filiera controllata.

Consumi 2021: il digital jump continua a far crescere l’e-commerce

Per la GDO (Grande Distribuzione Organizzata) dopo un 2020 positivo (+8% nella settimana di Natale, +4,2% nell’anno e un rialzo superiore al 5% includendo l’e-commerce, che ha segnato un +140%) le stime per l’anno appena iniziato sono negative: con il graduale esaurirsi della emergenza sanitaria si attende una flessione del fatturato della rete fisica della grande distribuzione del 2,6%, che colpirà più il sud rispetto al nord, dove è prevista una forte ed ulteriore crescita dell’e-commerce.

Il digital jump scattato con la pandemia infatti non accenna a fermarsi e la nuova vita on line degli italiani è un dato acquisito. Tanto che per i top executive food, l’e-commerce può rappresentare una minaccia (60%) ma anche un’opportunità per la GDO (40%), a patto di un migliore servizio ai consumatori che oggi hanno grandi aspettative sull’home delivery.

We use cookies to ensure that we give you the best experience on our website. If you continue to use this site we will assume that you are happy with it. Ok